Politica M5S testo per candidatura alle elezioni europee di Fedora Quattrocchi

Politica M5S testo per candidatura alle elezioni europee di Fedora Quattrocchi,

twitter @FedoraQuattroc2, facebook: Fedora Quattrocchi,

Presentazione (5000 caratteri)

In base alle esperienze tecno-politiche vissute dalla candidata negli ultimi 20 anni si possono focalizzare i seguenti concetti/obiettivi:

Occorre, nell’ambito della sicurezza energetica e di approvvigionamento delle materie prime andare verso il concetto di “auto-mantenimento” del continente. Questo comporta nuovi paradigmi e nuove strategie da “km zero” e di approvvigionamento etico ed articolato (non da una sola provenienza) di risorse, nell’ambito della “green-economy”, il cui lato oscuro (l’approvvigionamento di metalli per le batterie ad esempio) non viene considerato sufficientemente e quindi le nuove filiere energetiche (Rinnovabili, Efficienza Energetica e ICT) sono deboli sebbene formalmente incentivate, perché la nostra ricerca e le aziende non han “invaso” l’Africa, come invece ha fatto la Cina, in modo “irreversibile” per quel continente.  

Occorre rafforzare il ruolo del Parlamento – da unificare come sede con la Commissione ed il Consiglio (anche per il risparmio energetico !) – e scrivere – o meglio finire di scrivere visto lo sforzo già avviato a Bruxelles da parte della candidata sin dal 2008, una DIRETTIVA EUROPEA UNIFICATA SUGLI USI SINERGICI E CONFLITTUALI DEL SOTTOSUOLO RISPETTO AL SUOLO, PER PRODUZIONE ENERGETICA, STOCCAGGI GAS NATURALI/SCORIE NUCLEARI E GEOTERMIA (https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0306261912003145).

Occorre andare dritti e veloci verso una carbon tax unica (https://ledspadova.eu/en/tag/fedora-quattrocchi/ , http://liberipensierieoltre.altervista.org/politica/255-costruzione-di-una-strategia-energetico-climatica-sicurezza-una-emergenza-nazionale.html ), da almeno 30 €/tonnellata di CO2 emessa in atmosfera, da qualunque provenienza provenga, frenando l’emorragia dei grandi impianti produttori, insegnndo tecnologia CCS (CO2 Capture e Storage, http://www.treccani.it/enciclopedia/cattura-e-stoccaggio-della-co2_%28Enciclopedia-Italiana%29/  https://www.globalccsinstitute.com/ ) nei grandi paesi produttori in via di sviluppo (India, Cina, etc…) ed occorre l’etichetta del carbon footprint per ogni prodotto che entri da paesi a grande produzione di CO2 in atmosfera.

Occorre rivedere criticamente gli scenari economici rispetto quelli reali energetico-tecnici, perché spesso i “grandi santoni” che hanno rinvigorito paradisi fiscali e grandi multinazionali, si sono discostati dalle Road map ambientali.

Occorre svolgere Accordi Commerciali solo con Paesi etici dal punto di vista ambientale e Paesi proiettati verso le cosiddette SMART ANCIENT CITIES, quali borghi antichi lungo le vie storiche Europee (http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:sXFfZaCHQGUJ:liberipensierieoltre.altervista.org/politica/261-la-soluzione-per-i-migranti-affinche-ritornino-dalle-loro-donne-progetti-energy-con-unione-artisti-afam.html+&cd=1&hl=it&ct=clnk&gl=it ) in gemellaggio con le vie carovaniere Africane ed Asiatiche per creare le condizioni del ritorno dei migranti in borghi in muratura, altamente tecnologici dal punto di vista energetico e dell’approvvigionamento di acqua potabile, con sistemi di depurazioni sia di acque di scarto industriale (es. petrolifere, geotermiche, etc…) sia provenienti da waste water management, con il completo riciclaggio di tutti i materiali prodotti. Il made in Italy e l’”herity international” dei loro siti archeologici ed architettonici arriverà a queste SMART ANCIENT CITIES, si remote, ma fortemente connesse con i migranti di ritorno, formati in locali SCUOLE DI ARTI E MESTIERI (restauro, arte muraria in mattoni, abolizione del cemento, elettricisti, wifi, falegnameria, arte del ferro battuto, estetica), con inclusi corsi di musica popolare e di trasporto sostenibile con bici elettriche e mezzi ibridi. Tali villaggi faranno risorgere l’Europa con le loro ditte multietniche, fortemente integrate con i migranti di ritorno dalle loro donne e bambini.  L’assistenza sociale non basta, serve resilienza e rinascita tecnologica LORO. Mai più un’Europa a 2 velocità e si vada avanti con mercati internazionali di minimizzazione dei grandi agglomerati urbani inquinati, favorendo nei giovani il ritorno ad attività agricole con accordi commerciali di scambio di esperienze bio-agro-ingegneristiche avanzate e tecnologie di remediation geologiche, geochimiche ed ingegneristiche dei disastri ambientali crescenti con totale riciclo di plastica “succhiata” dal mare, dai porti, dalle rive dei mari, fiumi e laghi, con concorsi continui nelle cittadinanze a raccogliere materiali ormai lasciati per ogni dove.  

 

Occorre una Direttiva Europea Fiscale che permetta, usando gli scontrini “gratta e vinci” per qualsiasi acquisto/servizio venga svolto, poter ottenere dei premi in carburante da spendere.

 

Conflitti di interesse e mala-gestio nell’uso del sottosuolo sono fortemente da contrastare, come svolto da Fedora Quattrocchi per anni (https://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2016-01-29/cosi-scienza-contesta-parlamento-063636.shtml?uuid=ACHnajJC ).

 

Esperienze Politiche (5000 caratteri)

Precedenti esperienze politiche o meglio tecno-politiche, in vari governi di sinistra e di destra per far comprendere il sottosuolo italiano, in termini di energia/calore producibile e problematiche ambientali o di altri rischi associati,  vedi es. sito web:

http://fedoraquattrocchi.mysupersite.it/home

Iscritta al PD dal 2008 al 2012 per coadiuvo tecno-politico nella stesura di leggi energetiche (es. geotermia). Alle primarie PD 2012 ha svolto una inchiesta sulla mala-gestio elettorale interna al PD, fuoriuscendone gradualmente, tramite una analisi critica:

http://www.wakeupnews.eu/primarie-pd-il-caso-fedora-quattrocchi-a-roma-intoppi-e-irregolarita/

 http://liberipensierieoltre.altervista.org/politica/229-una-politica-energetica-del-pse-che-puo-portare-ad-ulteriore-baratro-europeo.html (quasi 9000 lettori)

Osservatrice della nascita di diversi partiti italiani recenti (Italia Futura, LEU, etc…) riscontrando sempre lo stesso problema: conflitti di interessi pubblico-privati e separazione troppo grande tra quelli che si definiscono “politici” e quelli, come Fedora Quattrocchi, che sono tecno-politici (http://www.rinnovabili.it/ambiente/in-italia-politici-tecnici-o-tecnici-politici/); ecco un esempio di editoriale su queste realtà politiche che nascono e muoiono rapidamente: https://www.blitzquotidiano.it/opinioni/fedora-quattrocchi-opinioni/italia-unica-e-il-populismo-ambiente-corrado-passera-fara-scelte-coraggiose-2090050/ ). Aperta ad essere docente tecnico per tutti i partiti e formazioni, es. alla scuola politica “Magna Carta” nel 2016.

Campagna elettorale M5S (iscritta già), come tecno-politica esperta in energia e sottosuolo, invitata a parlare per circa 2 ore da M5S Ravenna, nella zona più ricca in infrastrutture di utilizzo energetico del sottosuolo,  in   data 01/03/2018, a 3 giorni dalla vittoria politica degli M5S:

https://www.facebook.com/meetuparivederlestelleravenna/videos/1912100792164629/?hc_ref=ARSsznnPgFCwUHUO8oSfl7PuC8ynOg3YxQc-G0e_Zn_lmAmTYPzLprXDuy_cRBgd0SU

Promotore della legge sul Wistleblowing 2017.

Per la politica di ricerca scientifica, in INGV è il rappresentante del sindacato ANPRI dal 2012, quale Dirigente Sindacale di piccola sigla (Associazione Nazionale Professionale per la Ricerca) e membro ANPRI del Comitato Unico di Garanzia (CUG). Nella ricerca italiana si è adoperata per la rimozione di soggetti con conflitti di interessi, presunti illeciti, situazioni di omertà. Molte inchieste sono state appoggiate di fatto da Interrogazioni e mozioni M5S. Politica M5S e gruppo misto, in Senato e Camera si sono interessati dei casi di Fedora Quattrocchi, difendendola, di pari passo con certa stampa:

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Resaula&leg=17&id=01000862&part=doc_dc-allegatob_ab-sezionetit_i-atto_303425&parse=noato-criticare-quattrocc   ,

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=1004587

http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/DF/331775.pdf

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/01/22/terremoto-vietato-criticare-la-gestione-dellemergenza-dirigente-ingv-punita-per-aver-espresso-dubbi/3331333/  http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/vietato-criticare-quattrocchi/

https://www.ilfattoquotidiano.it/2016/02/01/conflitti-di-interesse-allingv-esplode-il-caso-dellex-ministro-barberi-e-signora/2421946/

Collaboratore con Procure (omissis) con delega alle indagini per una certa area italiana.

Membro CEPAS (Certificazione delle Professionalità e della Formazione - norma internazionale UNI CEI EN 45011, 1999) - "Comitato per la Salvaguardia del'Imparzialità” (CSI).

Membro del Comitato Scientifico dell Fondazione Sviluppo Sostenibile per la produzione elettrica e di calore low carbon. E' tra i primi firmatari del "Manifesto per un futuro sostenibile dell'Italia", del 7 novembre 2011.  

Per le politiche energetiche italiane:

Presenza in comitati scientific0-tecno-politici:   "Trieste Next 2014", "Energy Italian Summit" de Il Sole 24 Ore; Orizzonti Energia, OMC " Offshore Mediterranean Conference" 2015-2017 (ENI).

Stesura di programmi di governo su tecno-energia e stesura SEN – Strategia Energetica Nazionale) dal 2006.

Attività con il World Energy Council Italia. Già responsabile scientifico di un MOU (Memorandum of Understanding) con il Department of Energy (DOE) USA, dopo aver svolto il ruolo di “moderator” del tavolo degli Accordi Italia-USA sulle “Low Carbon technologies".

E’ stata incaricata dal Ministero MISE in attività CIRM su stoccaggi gas e collaborazione su Recepimento della “Direttiva Europea 2009/31/CE. Stesura Legge 22 del febbraio 2010 su Geotermia con attività dal 2011.

Collabora come tecnico con la Rete NOGESI (No Geotermia Speculativa) di una ventina di sigle ambientaliste che prediligono la sana geotermia.

Public Hearing al Parlamento Europeo del 14 Aprile 2010. Ha svolto una audizione al Senato, Commissione Ambiente l'8 giugno 2010 su strategie di pianificazione del sottosuolo a fini energetici a zero emissioni.  

 

Curriculum Vitae (5000 caratteri)

Nata a Roma nel 1965, dopo la maturità classica, ha conseguito la Laurea in Scienze della Terra con 110/110 (geochimica dei fluidi applicata alla sismotettonica, elementi in traccia, uranio, radionuclidi) all’Università La Sapienza-Roma nel 1988. Ha conseguito l’Abilitazione all’ Esercizio della Professione del Geologo, nell’1989.

Attualmente è Dirigente Tecnologo presso l’Istituto Nazionale di geofisica e Vulcanologia (INGV), già   responsabile della Unità Funzionale “Geochimica dei Fluidi, Stoccaggio Geologico e Geotermia” della Sezione Roma 1 già Sismologia e Tettonofisica, già ivi referente della “Linea di ricerca Energia e Georisorse”. Ora in Unità Funzionale “Prodotti per il DPC e Istituzioni.  

Ha conseguito nel 2005 un Master Internazionale di II Livello denominato: “Technologies for the Greenhouse Gases reduction”. Ha conseguito nel 2013 il Master della Business School de Il Sole24 Ore, “Comunicazione multimediale e giornalismo politico-economico”.

Premi: Premio tra i tre finalisti per il “Premio alla Carriera come consulente” (candidata tra i 700 diplomati dei 20 anni della Master Business School de Il Sole 24 Ore), il 20/11/2014.

Dal 2008 svolge l'insegnamento universitario, come "Professore a Contratto/gratuito" di un corso di 48 ore/anno dal titolo “Trasporto e stoccaggio di CO2”  presso la Facoltà di "Ingegneria Ambiente e Territorio" dell’Università Tor Vergata di Roma,  denominato “Geotermia e stoccaggio di CO2” tuttora attivo. Lezioni al Dipartimento di Ingegneria Università degli Studi di Napoli Parthenope, nel Dicembre 2015 al bando per l’insegnamento   Cod. A07 titolo “Processi per la separazione, cattura e riutilizzo della CO2”, nell’ambito del progetto di formazione connesso a “SMART GENERATION – Sistemi Innovativi e tecnologie ad alta efficienza per la poligenerazione”. Occasionalmente svolge lezioni universitarie presso le facoltà di: i) Ingegneria Energetica all’Università “La Sapienza” (Dip. Ingegneria Nucleare e Conversioni Energia – DINCE); ii) Dip. Ingegneria Energetica del Politecnico di Milano; iii) Dip. Scienze della Terra Università Roma 3 iv) IUSS Pavia; v) Università di Ferrara. E’ stata nominata dal Ministero MATT come “teacher” in Master Int. II Livello “Global Environmental Protection and International Policies, presso l’Università della Tuscia (2005-2007). “Teacher” al Master Ridef Energia per Kyoto (2007-2008) al POLIMI.

Membro del Board allargato del SET PLAN ENERGY del Ministero MIUR dal 2014 ad oggi.

Ruolo di “commissario” al Concorso Presidenza del Consiglio dei Ministri – Formez PA dal gennaio 2019 ai fini della assunzione a tempo indeterminato di 4 unità di personale non dirigenziale per il profilo di “specialista di settore scientifico-tecnologico” (Codice CIF-AIU) per il DPC.

Valutatore di Progetti internazionali per la Agencie National de la Recherche Francese (ANR), per la Croatian Academy of Science, per la National Science Fundation Kazakhstan. Expert Review Horizon 2020 – Energy, dal 2013 ad oggi. Dopo essere stata Resp. Scientifico Europeo INGV nel progetto EOR/CO2 Weyburn, di stoccaggio di CO2 per recupero petrolifero in Canada, è stata selezionata dal Ministero MATT, tra gli Expert Reviewer dell’IPCC report 2005 (Intergovernmental Panel on Climate Change). Già membro CSLF (Carbon Sequestration Leadership Forum) del Ministero MISE. Nel tavolo tecnico della European Platform Zero Emissions Fossil Fuels Power Plants (EU-ZEP Platform). Resp. INGV nella Piattaforma European Energy Research Alliance (EERA) su CO2 Capture & Storage (CCS).  Rappresentante italiano alla International Energy Agency (IEA) su CO2 Capture & Storage (November, 2008), nell’ambito della definizione del Agency’s Energy Technology Perspectives 2008 Report. Review della “IEA roadmap on CCS” per il G8 di Copenhagen-2009. “Regulator Network Member” della IEA, per la Dir.EU 2009/31. Nella IEA Commetee on Energy Research and Technology, "Expert Group on R&D Priority setting and Evaluation" nel 2011, nel "Monitoring Progress towards a Clean Energy Economy". Expert review in riviste internazionali: Applied Energy, Geothermics, Int. Jour. GHG Technologies, EPSL, Jour.Env.Radioactivity, etc...  Revisore Progetti del Ministero MIUR, di tipo PRIN, Futuro in Ricerca.

Nella terna finale per ruolo a Direttore di Dipartimento “Scienze del Sistema Terra e Tecnologie dell’Ambiente del CNR. Buon risultato anche al concorso alla Presidenza INGV 2016 (Commissione Maffei del MIUR).  

Già Resp. Scientifico INGV per il Parco Tecnologico Nucleare SOGIN S.p.A. Resp. Scientifico di una serie progetti di ricerca/contratti con ENEL, ENI (Val D’Agri), Carbosulcis, IR plc, Edison, Cesi Ricerca, Raffinerie Saras, Gaz De France. Resp. Scientifico INGV in progetti di Geotermia es. con Iterna s.R.L., Tampieri Energie s.R.L., e del Progetto VIGOR-ATLANTE GEOTERMICO. Resp. Scientifico di diversi progetti Europei FP7 1995-2000 su terremoti e vulcani. Circa 50 papers con IF. H Index circa 19.

Curriculum attivista (5000 caratteri)

Campagna elettorale 2018.

Attiva partecipazione ai meeting di Rimini, Pescara, Circo Massimo 2016-2018 e interventi possono essere ritrovati sul web. Interazione da anni nella scrittura di interrogazioni parlamentari su temi di energia-rischi-ambiente. Dialoghi costruttivi con senatori e deputati impegnati nell’ambiente, sicurezza.

Si ritiene comunque che essere “attivisti” – per chi non è politico di professione – è raccontare la verità – a titolo personale – su ciò che avviene sul Pianeta Terra: tutto è “politica” soprattutto se si ritiene che la “politica” non sia solo quella “partitica”, come M5S ritiene.

Si può ritenere che informare i cittadini, in maniera semplice, onesta, diretta e veritiera, su quello che accade sulla Terra, sia un modo di essere “attivista”? Non vi è una risposta certa, ma intanto riporto dei link di alcuni degli scritti, su quotidiani e riviste, ad esempio come opinionista fisso sul quotidiano web Blitz Quotidiano (https://www.blitzquotidiano.it/opinioni/fedora-quattrocchi-opinioni/ ), sul blog “liberi pensieri e idee (http://liberipensierieoltre.altervista.org/contact-us/15-fedora-quattrocchi.html ) e sul sito web personale, che riporta molti articoli anche di tipo divulgativo di scienza e tecno-politica, http://fedoraquattrocchi.mysupersite.it/ 

https://www.pressreader.com/italy/corriere-del-mezzogiorno-campania/20171027/281552291111376 ,

https://www.huffingtonpost.it/author/fedora-quattrocchi/

http://www.huffingtonpost.it/fedora-quattrocchi/perche-nella-scienza-come-per-the-post-bisogna-scegliere-da-che-parte-stare_a_23359312/

http://www.huffingtonpost.it/fedora-quattrocchi/quel-vulcanello-di-fango-nato-da-un-pozzo-perforato-nel-1978_b_13005184.html

https://www.huffingtonpost.it/fedora-quattrocchi/tra-la-fascia-sismogenetica-attivata-di-norcia-amat...

https://www.huffingtonpost.it/fedora-quattrocchi/dove-sono-le-pitture-rupestri-pugliesi-dell-entroterra-di-ostuni_a_23487439/ , https://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2016-11-01/terremoto-cosa-e-successo-radici-dell-appennino-e-come-leggere-futuri-segnali-194117.shtml?uuid=AD9frQnB

http://www.meteoweb.eu/2016/10/terremoto-lesperta-ingv-cerano-segnali-di-rischio-ma-per-arrivare-a-fare-previsioni-servono-studi-risorse-e-investimenti/774112/ , http://www.comunespoleto.gov.it/questionario-la-terra-ti-parla-impara-ad-ascoltarla/ , http://www.comunebagnidilucca.com/ita/pagine/notizia.aspx?art=4025 http://www.ordinegeologiumbria.it/Documenti/Presentazione_questionario_4dic2015.pdf, https://www.youtube.com/watch?v=hfK5WoaxiD8, https://www.youtube.com/watch?v=9oaGoDEXlsQ , https://www.youtube.com/watch?v=xwReXmbBzkk, https://www.youtube.com/watch?v=AEkjoBPTqMs , https://www.youtube.com/watch?v=4KfA0hyyIwo , http://www.umbria24.it/attualita/pozzo-acqua-calda-anche-foligno-due-segnalazioni-spoleto-parlano-gli-esperti, http://www.spoleto7giorni.it/tag/fedora-quattrocchi/ , http://www.huffingtonpost.it/fedora-quattrocchi/cosa-e-accaduto-di-sismo-geochimico-nei-giorni-scorsi-tra-pizzoli-e-campello_b_14264428.html , https://video.sky.it/news/cronaca/ci-sono-faglie-che-hanno-probabilita-maggiori-di-attivarsi/v307560.vid?pagt=0, http://liberipensierieoltre.altervista.org/scienza-tecnologia/246-se-un-convegno-commemorativo-del-terremoto-di-avezzano-del-2015-si-aprisse-a-tutte-le-discipline-sismologiche-e-sismogeochimiche-parte-prima.html, http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/12006094/terremoto-fedora-quattrocchi-ingv-segnali-premonitori-comportamenti-anomali-faglie-animali-.html , http://www.blitzquotidiano.it/scienza-e-tecnologia/2578119-2578119/ , http://www.umbria24.it/attualita/terremoti-si-possono-prevedere-dai-metalli-nelle-acque-al-gas-radon-studiare-piu-precursori-sismici , http://www.spoleto7giorni.it/2017/03/19/speciale-di-spoleto-7-giorni-sui-pozzi-di-acqua-calda-con-fedora-quattrocchi-ingv-foto/ , https://www.montagneaperte.it/ambienteebiodiversita/fedora-quattrocchi-spiega-le-fonti-di-campello-sul-clitunno-che-ribollono/ , http://www.umbria24.it/spoleto-si-apre-voragine-nel-terreno-piena-dacqua-scattano-campionamenti-ingv/416089.html  , http://www.blitzquotidiano.it/opinioni/fedora-quattrocchi-opinioni/terremoto-muccia-ultimo-ingv-2860130/ , http://liberipensierieoltre.altervista.org/scienza-tecnologia/247-se-un-convegno-commemorativo-del-terremoto-di-avezzano-del-2015-si-aprisse-a-tutte-le-discipline-sismologiche-e-sismogeochimiche-parte-seconda.html

E’ autore di numerosi articoli divulgativi di contesto energetico-ambientale o sui transienti associati rischi naturali, con interviste su quotidiani, settimanali, TV-video, presente in comitati editoriali di testate scientifico-divulgative (es. Quotidiano Energia, Orizzonte Energia-Gruppo Aretè, Rinnovabili.it, e saltuaria firma/interviste su Il Sole 24 Ore, Corriere del Mezzogiorno e interviste su La Repubblica, Resto del Carlino, Messaggero, Avvenire, Italia Oggi, Protecta, etc...